Vini di Sardegna
Cannonau Moscato Girò Carignano Torbato Vermentino Nuragus Monica Malvasia Bovale Nasco Vernaccia Semidano Cagnulari Pascale  
 
 
   
   
   
     

Aziende




 

Cagnulari

Cagnulari


Il vitigno rosso Cagnulari, presente in percentuale significativa nei vigneti del Sassarese (13%), è invece poco rappresentato nelle altre regioni sarde. Per questa ragione non lo troviamo citato nei testi del secolo scorso, in particolare dal Manca dell'Arca e dal Moris, che hanno preso in considerazione, più che altro, i vitigni presenti nel Cagliaritano.

Presenta una certa affinità con i Bovali, varietà a cui molti, tra cui il Cettolini, lo assimilano, e quindi si può ipotizzare che sia giunto dalla Spagna nel Sassarese, dove si è ben acclimatato, distinguendosi dal clone originario, che potrebbe ben essere il Bovale. In Gallura assume la denominazione di Caldarello o Caldareddu, mentre ad Alghero viene chiamato Cagliunari.

Il Cagnulari viene vinificato assieme ad altri vitigni rossi: nella zona del Mejlogu l'uvaggio con il Cannonau e con il Pascale di Cagliari porta ad ottenere un pregevole vino da arrosto, a cui sarebbe opportuno dare un adeguato riconoscimento.

Nel 1995 è stata riconosciuta al Cagnulari la Denominazione di Origine Controllata nell'ambito della DOC Alghero.