Vini di Sardegna
Cannonau Moscato Girò Carignano Torbato Vermentino Nuragus Monica Malvasia Bovale Nasco Vernaccia Semidano Cagnulari Pascale  
 
 
   
   
   
     

Aziende




 

Semidano

Semidano


Il vitigno bianco Semidano è uno dei tanti vitigni presenti in Sardegna e di cui non si conosce l'origine. Evidentemente è arrivato in tempi remoti tramite gli approdi di Karalis e Nora, e per tale ragione si è diffuso, come il Nuragus a cui generalmente si accompagnava nei vigneti, nel Campidano di Cagliari.

Nella ricostituzione dei vigneti seguita all'invasione fillosserica di fine '800 al Semidano venne preferito il Nuragus, di produzione più abbondante e più resistente alle crittogame. Attualmente viene coltivato in una ristretta area del Campidano di Oristano. In vernacolo viene citato da Manca dell'Arca come Laconarzu e Semidamu e da Cettolini come Arvusiniagu o Migiu. Il Moris lo denomina vitis laeta".

Il Semidano è un vitigno con una produzione media, incostante, con scarsa resistenza alle crittogame. Non ha particolari esigenze di terreno e di clima, anche se predilige i terreni pianeggianti calcarei, su cui si ottengono vini alcolici, molto profumati. Il vino ottenuto dal vitigno Semidano recentemente ha avuto il riconoscimento DOC con la denominazione Sardegna Semidano e con diverse tipologie.